TerzoWEB.com

Notre-Dame di Parigi, 300 milioni di euro donati dai colossi del lusso / I NOMI

Al via la gara di solidarietà per la ricostruzione della Cattedrale di Parigi. E arrivano le prime donazioni.

Notre-Dame-Parigi

È già partita la gara di solidarietà per la ricostruzione di Notre-Dame, la cattedrale di Parigi devastata dalle fiamme ma la cui struttura portante è stata salvata.

E una delle famiglie più ricche della Francia, i Pinault, all guida del colosso del lusso Kering, ha annunciato la donazione di 100 milioni di euro per il restauro dell’edificio religioso, uno dei più visitati dai turisti di tutto il mondo.

Ad annunciarlo alla stampa francese è stato François-Henri Pinault.

Ma non finisce qui: il gruppo LVMH (Louis Vuitton Moet Hennessy) e la famiglia Arnault hanno annunciato una donazione di 200 milioni di euro.

Il gruppo, il quarto patrimonio del mondo, ha spiegato di volere partecipare “alla ricostruzione di questa straordinaria cattedrale, simbolo della Francia, del suo patrimonio e della sua unità“, annunciando anche di mettere a disposizione “tutte le sue squadre di creatori, architetti e finanzieri per aiutare nel lungo lavoro di ricostruzione e di raccolta di fondi“.

Infine, la sindaca di Parigi, Anne Hidalgo, ha annunciato un contributo di 50 milioni di euro per il restauro, auspicando anche una “grande conferenza internazionale dei donatori” con “mecenati del mondo intero per raccogliere i fondi necessari al restauro“.

Leggi anche: la curiosa coincidenza delle 16 statue rimosse prima dell’incendio.

Seguici anche su News Republic. Scarica l’APP, è gratis: