Nunzia De Girolamo condurrà ‘Linea Verde’ e scoppia la lite con Todaro

L’ex politica condurrà la versione estiva in prima serata del programma Rai dedicato all’agroalimentare.

Ci ha preso gusto con la televisione. Dopo l’esperienza in veste di opinionista per ‘Non è l’Arena’ di Massimo Giletti e quella come ballerina di ‘Ballando con le stelle’, Nunzia de Girolamo attracca su Rai Uno come conduttrice.

Presto, infatti, condurrà ‘Linea Verde’. La vedremo, quindi, al timone della versione estiva della trasmissione dedicata alle eccellenze agroalimentari italiane in ben quattro puntate in prima serata. Bel colpo.

Evidentemente la tv di Stato ha visto del potenziale nell’ex deputata di Forza Italia ed ex ministra delle politiche agricole alimentari e forestali, tanto da defenestrare l’attuale conduttrice del programma Daniela Ferolla.

Nel frattempo la De Girolamo sta facendo parlare di sé per la sua partecipazione al vip-talent di Milly Carlucci. Se il pubblico ormai si è abituato a vedere l’ex politica scontrarsi con il giudice Selvaggia Lucarelli, del tutto inaspettato invece è stato lo scontro con il compagno di ballo Raimondo Todaro.

I due, infatti, hanno duramente litigato durante le prove della performance che porteranno in tv nella puntata di stasera. Il video è stato mandato in onda da Eleonora Daniele a ‘Storie italiane’.

Ma hai i pesi questa mattina? Ti hanno messo i pesi o ti hanno legato? Non è che ci vogliono dieci anni di danza per fare un salto, questa non è una roba di ballo. Non c’è niente di particolare. Devi saltare, corri e salti” ha detto Todaro alla compagna di ballo.

La De Girolamo ha prontamente replicato: “Ma sei nervoso? Corri e salti prevede che io mi debba fidare di te che mi prendi”.

Il ballerino, a quel punto, ci è andato giù pesante: “Se non ti fidi quella è la porta. Ti ha costretto qualcuno a venire qui? Quella è la porta!”.

Stasera scopriremo come è andata a finire.

Leggi anche: GF16, Francesca De Andrè parla del padre: “Si è rifatto”

Seguici anche su News Republic. Scarica l’APP, è gratis: