Nuovo DPCM: “Divieto asporto per bar e ristoranti dopo le 18”

Lo ha confermato il Governo Conte alle Regioni.

Bar e ristoranti fase 2

Il Governo Conte ha confermato di volere introdurre nel DPCM il divieto per i bar di vendere cibi e bevande da asporto dopo le 18.

La scelta sarebbe stata ribadita nel corso della riunione con le Regioni nel quale sono state illustrate anche le altre misure: conferma per tutte le zone della regola che consente a massimo due persone di andare a trovare a casa parenti e amici, stop alla mobilità tra le regioni, anche tra quelle gialle, istituzione di una zona bianca, per «dare un segnale» del lavoro che si sta facendo e che consentirà di entrare in una fase diversa in tempi però più lunghi.

Il ministro degli Affari Regionali, Francesco Boccia, alle Regioni, ha affermato che «tutte le attività che rimaranno chiuse saranno ristorate».

Il ministro ha ribadito la validità del sistema a fasce perché «ci ha salvato due volte da un nuovo lockdown» e ha riconvocato le Regioni per una nuova riunione giovedì, dopo che il ministro della Salute Roberto Speranza avrà illustrato le misure in Parlamento.

LEGGI ANCHE: Decreto Ristori 5: Chi ha il diritto al bonus da 1000 euro?