Nuovo focolaio in Emilia Romagna: 42 positivi in un’azienda del Parmese

Lo ha comunicato l’Azienda territoriale sanitaria Val Padana. I dettagli.

Photo by Mika Baumeister on Unsplash

Altro focolaio di coronavirus in Italia, stavolta individuato in un’azienda della provincia di Parma. Infatti, sono stati identificati 42 positivi al Sars-CoV-2 che fanno riferimento alla Parmovo, azienda di produzione di ovoprodotti, di Sanguigna di Colorno.

Lo ha comunicato l’Azienda territoriale sanitaria Val Padana, l’ente sanitario delle province lombarde di Mantova e Cremona. I lavoratori risultati positivi al Sars-Cov2 sono tutti residenti nella zona di Casalmaggiore (Cremona) e Viadana (Mantova) e sarebbero dipendenti di una società di servizi lombarda che fornisce manodopera a diversi contesti produttivi, compresa l’azienda parmense.

La maggior parte di questi ultimi casi rilevati nel territorio dalla bassa lombarda, spiega l’Ats Val Padana, non è da ricondurre «ai focolai del Viadanese» ma è «l’esito di ulteriori attività di indagine» avviate «nei giorni scorsi su un contesto lavorativo collegato a un’attività produttiva sita in provincia di Parma, nel quale si sono registrati dei casi di positività al Covid-19».

L’ATS ha sottolineato che «immediatamente è stata avviata anche per questi soggetti l’indagine epidemiologica finalizzata all’individuazione dei contatti stretti ed all’isolamento domiciliare».

Come da protocollo sono stati immediatamente informati anche i rispettivi medici di medicina generale e allertati i medici competenti delle ditte coinvolte e le autorità sanitarie dell’Emilia-Romagna per le azioni conseguenti.

Photo by Tai’s Captures on Unsplash

LEGGI ANCHE: L’appello di Marc, 34enne guarito dal coronavirus, costretto alla sedia a rotelle.

In totale, in Emilia Romagna, oggi sono stati registrati 49 casi in più rispetto a ieri, facendo salire il totale a 28.755 casi.

Dei 49 casi, 40 interessano le province di Parma, Bologna e la Romagna. Lo ha segnalato la Regione in una nota contenente i dati, accertati alle 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali.

In particolare, su 13 nuovi positivi riscontrati in provincia di Parma – tutti asintomatici e in isolamento domiciliare – 9 fanno riferimento a lavoratori impiegati in attività produttive della Bassa parmense, entrati in contatto con i casi positivi relativi al focolaio in un’azienda cooperativa con sede legale in Lombardia, in provincia di Mantova. Sono, invece, 16 i casi nel Bolognese, di cui 9 asintomatici.

Complessivamente, sono 12 i casi riferibili a focolai «già noti e sotto controllo». In Romagna i nuovi casi sono 11, fra i quali 7 nel Riminese. Sono 8 gli asintomatici e 5 interessano cittadini di Bangladesh e Senegal rientrati dall’estero e subito rintracciati. Nessun nuovo decesso, invece, con il numero totale dei morti che si assesta a quota 4.269.

LEGGI ANCHE: Il coronavirus è aerotrasportato.