Nuovo focolaio in Germania: 80 positivi dopo una festa privata

È successo a Gottinga, in Bassa Sassonia.

In Germania è stato registrato un nuovo focolaio di coronavirus dopo una festa privata in cui non sono state rispettate le misure di sicurezza – come il distanziamento sociale – tra famiglie numerose: 80 persone sono risultate positive al Sars-CoV-2.

Ne hanno dato notizia i media tedeschi, specificando che il focolaio è stato segnalato in Bassa Sassonia, a Gottinga, città di quasi 120mila abitanti. Come misura precauzionale è stata decretata la chiusura delle scuole per una settimana.

Ebbene, si è appreso che oltre un centinaio di persone sono venute in contatto con i partecipanti alla festa e sono adesso in quarantena, monitorate dalle forze dell’ordine.

Sono risultati positivi anche molti bambini e adolescenti e ciò ha portato alla decisione della chiusura precauzionale delle scuole cittadine. Da lunedì 8 giugno, se sarà revocata l’ordinanza di chiusura delle scuole, si imporrà ai ragazzi l’obbligo di indossare le mascherine.

Le feste che avrebbero alimentato la diffusione del virus erano legate alle festività musulmane di fine Ramadan nelle quali erano coinvolte alcune famiglie molto numerose.

«È spaventoso che vi siano delle persone che credono che per loro non valgono le regole”, ha affermato il direttore della Scuola unificata di Gottinga, Lars Humrich. «Questa chiusura rappresenta per i bambini e gli studenti una nuova fonte di insicurezza», ha aggiunto.

Al momento nel distretto di Gottinga le nuove infezioni non hanno ancora superato i parametri stabiliti per tornare alle chiusure totali (50 nuove infezioni in 7 giorni per 100.000 abitanti). Il valore nel distretto è di 21,6 nuove infezioni in 7 giorni.

I dati complessivi in Germania, comunque, sono in discesa in linea tendenziale secondo il Koch Institut: con più 342 casi rispetto al giorno precedente, 182.370 infezioni totali e 8.551 morti.

LEGGI ANCHE: Famiglia rientra dagli Stati Uniti d’America: tutti positivi.