Nuovo malore per Angela Merkel: ecco cosa è successo alla Cancelliera/ VIDEO

Stamattina la Merkel è stata colta da tremore proprio come accaduto una settimana fa.

Non è proprio un bel periodo per la cancelliera tedesca Angela Merkel. Stamattina ha avuto nuovamente un malore.

La donna si trovava nella sede del presidente della Repubblica, il castello di Bellevue e stava presenziando alla cerimonia per la nomina della nuova ministra della Giustizia tedesca Christine Lambrecht quando ha iniziato a tremare in tutto il corpo. Le è stato portato un bicchiere d’acqua, ma la situazione non è migliorata.

Per la cancelliera si tratta del secondo episodio in pochissimo tempo. Soltanto otto giorni fa era stata vittima di un evidente tremore fa durante gli onori militari per il presidente ucraino Wolodymyr Zelensky.

In quella occasione in molti avevano iniziato a speculare sullo stato di salute della Merkel che circa un’ora dopo il malore aveva tenuto una conferenza stampa in cui aveva spiegato che era stata tutta colpa della poca acqua bevuta a fronte di una giornata abbastanza calda. Insomma, otto giorni fa si era trattato di un episodio di disidratazione. Che sia accaduta la stessa cosa anche questa mattina?

Tuttavia, ecco un piccolo vademecum per evitare questo disturbo che provoca notevoli perdite d’acqua che non vengono compensate e che non è legato soltanto al caldo, ma anche a diarrea, vomito, sforzo fisico intenso, febbre nelle persone vulnerabili (bambini, anziani), assunzione eccessiva di farmaci diuretici o lassativi o un grande consumo di alcol.

I sintomi dipendono dalla gravità della disidratazione:

  • Sete intensa
  • Affaticamento anormale
  • Perdita di forza
  • Nessuna urina per circa 5 ore o urina scura
  • Crampi (gambe, braccia, glutei, ventre)
  • Secchezza della pelle e delle mucose
  • Vertigini
  • Sonnolenza
  • Perdita di coscienza
  • Malessere

Come promemoria, in caso di disidratazione, è assolutamente necessario bere acqua immediatamente. Si raccomanda, inoltre, di evitare l’attività fisica intensa e di riposare. Se i sintomi persistono o peggiorano, è necessario un consulto medico o il ricorso al Pronto Soccorso.

Leggi anche: 9 consigli per prevenire e ridurre i mal di testa.