Offrono caffè a disoccupati, multati di 500 euro

caffè

500€ di multa (più 166 euro di IVA) per avere offerto due caffè ad altrettanti ex-detenuti disoccupati.

È successo a Busto Arsizio, comune della provincia di Varese.

Come si legge su VareseNews.it, la cooperativa 3B (che gestisce il Bistrot) “impiega detenuti ed ex-detenuti in molteplici attività tra le quali la gestione del bar del teatro Sociale delia Cajelli, la manutenzione del verde in alcuni parchi cittadini e, a breve, la gestione di una ciclofficina in un locale confiscato alla mafia“.

Fabio Boscacci, membro della cooperativa, ha raccontato che “la mattina del 20 febbraio 2018, due agenti della Gdf di Busto Arsizio dopo aver identificato i due ragazzi, sono entrati nel locale chiedendo delucidazioni. Abbiamo spiegato loro la situazione e ci è stato redatto un verbale che attestava la mancata emissione dello scontrino per un importo di 2 €. Non vi erano segnalate contestazioni né sanzioni. Oggi (17 settembre, n.d.r.) riceviamo un verbale che riporta una sanzione di 500€ per aver aiutato, anche se con un piccolo gesto, due persone in quel momento in difficoltà“.

La Cooperativa ha, comunque, annunciato ricorso con la speranza “che prevalga il buonsenso“.

IL BISTROT: