“Olesya Rostova non è Denise Pipitone”

Così scrive Fanpage.it.

L’avvocato di Piera Maggio, Giacomo Frazzitta, avrebbe confermato a Fanpage che Olesya Rostova non è Denise Pipitone, la bambina scomparsa da Mazara Del Vallo il 1° settembre 2004.

Registrata martedì 6 aprile 2021 la puntata di Let Them Talk alla quale ha partecipato in collegamento il legale della donna, che durante la registrazione ha dato voce allo sgomento per come questa storia è stata gestita dalla televisione russa.

L’avvocato Frazzitta ha raccontato a Fanpage.it di avere ceduto alla richiesta della produzione di Let Them Talk, lo show russo che sta trattando la storia della giovane Olesya, per poter mettere velocemente un punto alla vicenda.

Avviare una rogatoria internazionale, che avrebbe obbligato la produzione di Let Them Talk a condividere in privato l’esito dell’esame del DNA cui si è sottoposta Olesya, avrebbe richiesto almeno quattro mesi, spiega Frazzitta a Fanpage.it.

LEGGI ANCHE: Denise Pipitone, parla il legale: “Depositati gli atti”

È per evitare che il caso diventasse ancor più mediatico che l’avvocato di Piera Maggio ha accettato di partecipare in collegamento alla registrazione di Let Them Talk di ieri 6 aprile, una puntata che ha chiarito che Olesya non è Denise. Una puntata che farà cessare le speculazioni su questa storia dolorosa.

Però, in una nota successiva, l’avvocato ha affermato: «Leggo sui social ricostruzioni fantasiose e mie presunte dichiarazioni. Ribadisco di essermi limitato a trasmettere alla Procura di Marsala l’esito della documentazione scientifica che mi e’ stata inviata ieri e di non avere fatto alcun anticipazione circa l’esito degli esami sulla ragazza che sara’ reso noto nel corso della trasmissione di stasera sulla tv russa».

LEGGI ANCHE: Caso Pipitone, Di Maio avrebbe dovuto battere un colpo.