Omicidio stradale, 24enne condannato a 7 anni di carcere

Durissima sentenza ai danni di un automobilista che ha investito e ucciso un uomo.

Il Tribunale di Milano ha, infatti, condannato a sette anni di carcere (con il rito abbreviato) il 24enne Walter Basilio Vera, ecuadoregno, che il 21 maggio 2017 investì e uccise il 33enne Gil Trazzi in via Cassinis, nel capoluogo lombardo.

Ne dà notizia MilanoToday.

Il condannato, ubriaco e drogato, alla guida di una Fiat Punto, non vide la vittima che stava attraversando la strada e procedeva a una velocità di 90 km/h, ovvero ben 60 sopra il limite di 30 in quella strada.

Per Vera, quindi, una condanna esemplare, ottenuta dal PM Marcello Russo.

Il giudice ha assolto il 24enne solo dall’accusa di fuga con omissione di soccorso, confermando il reato di omicidio stradale.

Ciò perché non è stato chiarito se la vittima fosse morta sul colpo (e, quindi, non poteva essere più soccorsa).

Inoltre, l’auto del condannato si è fermata qualche centinaio di metro dopo, schiantandosi contro un semaforo.

L’ecuadoregno adesso si trova ai domiciliari, in attesa della sentenza della Corte di Appello.