Omicidio Willy, il premier Conte su Facebook: “Scioccato”

Cos’ha scritto il presidente del Consiglio dei Ministri sull’omicidio del 21enne a Colleferro (Roma)

Il presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, su Facebook, ha parlato dell’omicidio di Willy Monteiro Duarte, il 21enne ucciso durante una rissa a Colleferro, alle porte di Roma.

Il Premier ha scritto: «La tragedia che ieri si è abbattuta sui familiari di Willy Monteiro Duarte mi ha colpito profondamente. Mi ha lasciato scioccato. Un ragazzo che aveva da poco varcato la soglia dei 20 anni, studiava e lavorava, viveva appieno le proprie passioni, le proprie emozioni. Coltivava i propri sogni ed era probabilmente esposto alle tante incertezze che impensieriscono i giovani intenti a costruire il proprio futuro di vita personale e professionale».

E ancora: «All’improvviso gli si è abbattuta addosso una violenza sorda e immotivata. Ci stringiamo tutti vicini alla sua famiglia, alla sua comunità di Paliano, a tutti coloro che l’hanno amato e apprezzato. Ho trasmesso questo sentimento ai suoi genitori, a sua sorella, pur nella consapevolezza che è difficile comprendere fino in fondo l’angoscia procurata da una sofferenza così acuta e dolorosa».

LEGGI ANCHE: Omicidio Willy, i fratelli Bianchi: “Non lo abbiamo toccato”

Sulla vicenda è intervenuto anche Alessandro Gassman, intervistato da Giovanni Floris per DiMartedì: «L’episodio di Colleferro è agghiacciante, ma non è l’unico. È sicuramente il più recente, il più terrificante, ma mi sembra di poter dire a partire da quello che succede in rete, sui social è come se fossimo un po’ assuefatti da quanta violenza ci circonda. È molto pericoloso. Siamo in un momento talmente drammatico per la società, un’epidemia in corso, una crisi economica. È il momento di cessare di considerare chi non la pensa come noi come un nemico da abbattere, da uccidere».

LEGGI ANCHE: Covid-19, morto a 64 anni dopo 6 mesi dal contagio?