Operai rifanno le strisce sulle strade e passano sopra al gatto

La vicenda si è verificata in un piccolo comune della Romania, lasciando perplessi automobilisti e animalisti.

Magari sarà un’illusione ottica, forse dettata dal caldo estivo che in alcuni casi è capace di giocare brutti scherzi, eppure quella striscia tracciata sulla strada sembra proprio un gatto. No, non è che lo sembri: è davvero un felino. Chissà che non sia stato questo il pensiero degli automobilisti di Calopar, piccolo centro della Romania.

Di cosa stiamo parlando? Di un fatto che si è verificato in un’arteria stradale della cittadina, dove risiedono non più di quattromila persone. Si trova nel distretto di Dolj, ed è proprio qui che la striscia continua che delimita le corsie sull’asfalto ha assunto la forma particolare del felino. Ma non si tratta di un episodio comico, tutt’altro. Il motivo è piuttosto semplice.

La striscia sulla strada sembra un gatto? No! Innanzitutto, il gatto sull’asfalto c’era sul serio. Ed era pure morto, probabilmente per via dell’investimento di una delle automobili che sfrecciano lungo la strada. Ed è questo il motivo per il quale la vicenda assume dei toni per certi aspetti drammatici. Tra perplessità e dispiacere per la sorte dell’animale, sono in molti a chiedersi cosa sia accaduto di preciso.

LEGGI ANCHE: Uccidere meduse è reato: fino a 18 mesi di carcere e multe altissime

Gli operai della manutenzione stradale sono al lavoro per rifare la striscia continua che delimita una corsia dall’altra su due direzioni diverse. E passano con la macchina sull’asfalto. Predisposta l’attrezzatura, la striscia viene metro dopo metro rifatta e riportata in condizioni di visibilità. A un certo punto, la macchina passa anche sulla carcassa del gatto e prosegue oltre.

Il risultato è che il micio ormai morto viene “dipinto” di bianco. Un gesto di involontaria crudeltà che ha lasciato di sasso automobilisti, animalisti e semplici curiosi che hanno cercato di comprendere come sia potuto succedere un fatto tanto insolito quanto, oggettivamente, involontario. In ogni caso, agli operai verrà chiesta un pizzico di attenzione in più prima di mettersi all’opera. Meglio evitare repliche.

LEGGI ANCHE: Vomito a digiutno nel cane: cause e trattamenti.