Operaio cade da un’impalcatura al 2° piano e muore

Si chiamava Salvatore Marchetta, 49 anni

Salvatore Marchetta, vittima dell'incidente sul lavoro a Messina.

Un operaio è caduto da un’impalcatura e trasportato all’ospedale Papardo di Messina è morto poco dopo per le gravi ferite.

Si chiamava Salvatore Marchetta, aveva 49 anni. L’uomo, secondo una prima ricostruzione della Polizia, stava montando un infisso in un’abitazione al secondo piano di una palazzina, avrebbe perso l’equilibrio e sarebbe caduto.

L’uomo è stato sottoposto a un intervento chirurgico ma le sue condizioni erano apparse sin da subito abbastanza gravi, i medici non sono riusciti a salvarlo. Marchetta era anche uno steward dello stadio. Una inchiesta è stata aperta dalla procura della Repubblica di Messina.

Antonio Alibrandi, segretario della CISL Messina: “La morte di Salvatore Marchetta è l’ennesima tragedia che colpisce la città. Quando un lavoratore muore è una sconfitta per tutto il sistema lavoro”.

“La sicurezza sul lavoro è una priorità della nostra attività sindacale – ha aggiunto Alibrandi – e lo è sempre stata. Per questo abbiamo voluto fortemente il protocollo sulla prevenzione e la sicurezza nei cantieri firmato in Prefettura. Noi non vogliamo più piangere il giorno dopo, ma vogliamo operare prima per evitare simili tragedie attraverso la prevenzione e quel cambio culturale necessario per diffondere la sicurezza sul lavoro”.

LEGGI ANCHE: Bimba di 6 mesi positiva alla cocaina.