Operativo televisivo cade in un dirupo profondo molti metri e muore

La vittima si chiamava Michele Porcelli, 55 anni

Michele Porcelli, la vittima.
Michele Porcelli, la vittima.

Michele Porcelli, 55enne di Limbadi (Vibo Valentia), regista e operatore dell’emittente calabrese LaC TV, è morto cadendo in dirupo.

Stando a quanto si è appreso, Porcelli si trovava a Buonvicino, in provincia di Cosenza, quando improvvisamente, per cause ancora ignote, mentre effettuava delle riprese con un drone, ha perso l’equilibrio precipitando in una voragine profonda molti metri.

Sul posto sono giunti subito i vigili del fuoco, i medici del 118 e l’elisoccorso, ma ogni tentativo di soccorso si è rivelato inutile. Quando gli operatori hanno raggiunto Porcelli, infatti, per lui non c’era più nulla da fare.

Nel luogo dov’è avvenuta la tragedia anche i carabinieri di Diamante che hanno avviato gli accertamenti del caso e il magistrato di turno.

Ernesto Magorno, senatore di Italia Viva e sindaco di Diamante, su Twitter ha scritto: «Dolore per la morte di Michele Porcelli, una scomparsa tragica che ci lascia senza parole. Tutta la nostra vicinanza ai suoi cari e al network di LaC».

LEGGI ANCHE: Muore dopo avere mangiato colchito autunnale.