Ornella Vanoni: “Gino Paoli mi tradiva in continuazione”

L’artista 84enne ha svelato alcuni particolari della sua vita privata al Corriere della Sera.

Ornella Vanoni, intervistata dal Corriere della Sera, ha raccontato alcuni particolari della sua vita privata.

Su Gino Paoli l’artista 84enne ha detto: “Mi tradiva in continuazione. Poi, non lo trovavo mai. E piangevo. L’ho lasciato col cuore che era uno spezzatino. Sua moglie mi disse: ‘Se me lo porti via, non vivo’. Io me ne andai. Lui mi ha dato la colpa d’essere sparita e si mise subito con Stefania Sandrelli“.

La cantante ha aggiunto che “da artista, sono felice della vita che ho avuto. Ma dall’amore sono così delusa che sono sola da vent’anni. Non cerco storie convenzionali. A 80 anni, il sesso non ti riempie il cuore e a convivere ti viene l’orticaria. Ho i miei vizi, voglio vedere Netflix fino all’alba“.

Infine, la Vanoni ha ammesso di avere sofferto “depressioni gravi. Mi ha salvato un grande psichiatra, che mi segue ancora. Chi butta gli psicofarmaci è pazzo. Soffro d’ansia, non dormo, dopo tre mesi che non dormo, cado in depressione. Ho fatto Sanremo due anni fa, poi ho avuto un anno vuoto ed ero triste, ora lavoro tanto e sono rinata“.

Leggi anche: Fedez shock su Instagram: “Mi è stata riscontrata una piccola anomalia”.