Ostia: insetti ed escrementi di topo nei cocktails sulla spiaggia

Ad Ostia quest’estate non più solo “cocco bello, cocco fresco” sulle spiagge, ma anche cocktails e sciroppi. Il tutto a prezzi stracciati. Per la gioia dei bagnanti, ma non del Comune che da anni combatte la piaga del commercio non autorizzato, e che ha subito sguinzagliato i suoi uomini del X gruppo della Polizia Municipale.

E così, gli agenti in borghese, hanno fatto un blitz e fermato e sanzionato decine di venditori ambulanti. La loro merce è stata posta sotto sequestro: 150 bottiglie di sciroppo per granite, oltre 500 chili di pannocchie deteriorate e prive di tracciabilità, panini e bottiglie di whisky.
Ciò che ha lasciato sbigottiti gli agenti, però, sono state le condizioni igienico-sanitarie dei frigoriferi portatili usati per conservare i prodotti: erano pieni di insetti, scarafaggi, formiche ed escrementi di topo.

Fonte Roma Today

Prossimo step dei caschi bianchi è la ricostruzione della filiera di quello che è stato definito un vero e proprio racket della vendita abusiva. Sembrerebbe, infatti, che dietro gli ambulanti che affollano le spiagge ci siano cittadini del sud-est asiatico che gestiscono i negozi dove si rifornirebbero i venditori fermati.

Intanto da Palazzo di Città fanno sapere che i controlli sulle psiagge continueranno per l’intero mese di settembre.