Ostia, nuova sparatoria nel quartier generale del clan Spada

polizia

Sparatoria nella notte a Ostia, in via Forni. Sono stati esplosi cinque colpi d’arma da fuoco contro la porta di casa di un esponente della famiglia Spada.

Quasi in contemporanea, è stata presa a calci e pugni la porta di casa del fratello. Il nuovo episodio, su cui indaga la Squadra Mobile della polizia di Stato, arriva appena due giorni dopo l’agguato in una pizzeria di Ostia, dove furono gambizzati due uomini, uno dei quali legato sia agli Spada che alla famiglia Fasciani. Non ci sono feriti.

Gli spari sono stati esplosi contro la porta dell’abitazione di un membro della famiglia Spada, Silvano, che abita nei pressi del bar dove nel novembre del 2011 furono uccisi due pregiudicati della zona, Giovanni Galleoni e Francesco Antonini, conosciuti negli ambienti della mala come Baficchio e Sorcanera, entrati in conflitto con la famiglia Spada.

Poco dopo è stata presa a calci e pugni anche la porta di casa di un altro membro della famiglia che abita poco distante, in via Baffigo.

Una scia di intimidazioni sulle quale indaga la polizia di Ostia. Lo scorso giovedì sera un giovane con il volto coperto da un casco da motociclista ha sparato dalla finestra contro due persone, il padre della titolare, di 50 anni, e il pizzaiolo di 41 anni di un ristorante in via delle Canarie.