Padova: italiano aggredisce il vicino romeno e la moglie incinta

Le liti condominiali, si sa, sono fastidiose e sono quelle che possono sfociare molto facilmente in tragedia. Possono scoppiare per una miriade di motivi, futili nella quasi totalità dei casi. Ma questo non basta a fermare la furia che trasforma condomini apparentemente tranquilli in persone inaspettatamente violente. La cronaca italiana ne è piena.

E l’ennesimo caso, questa volta arriva da Padova. Anche se fortunatamente non c’è scappato il morto.

Nella città di Sant’Antonio, nello specifico nel quartiere Arcella, lunedì scorso un uomo italiano di 56 anni è stato denunciato dagli agenti della Sezione Volanti della Questura di Padova per lesioni aggravate. Le vittime, marito e moglie di origine romena vicini di casa dell’uomo.

Secondo quanto dichiarato dall’aggressore, tra lui e la giovane coppia sarebbe scoppiato l’ennesimo diverbio a causa dei continui rumori molesti provenienti dall’abitazione della famiglia straniera.

Ad un certo punto l’italiano ha perso le staffe e ha iniziato a colpire il romeno con un manico di scopa e spruzzandogli in viso un deodorante spray.

Ma non è tutto. Il 56enne se l’è presa anche con la moglie del giovane che, tra l’altro, aspettava un bambino. Le ha sferrato un calcio nell’addome.

Immediatamente sono intervenuti gli agenti di Polizia che hanno denunciato in stato di libertà l’italiano. La coppi, invece, è stata portata al pronto soccorso.