Padre strangola i suoi due figli e poi si getta da un ponte

È successo a Margno, comune della provincia di Lecco.

Dramma a Margno, comune della provincia di Lecco. Due bambini, un maschio e una femmina di  12 anni, gemelli, sono stati trovati morti.

Stando alle prime informazioni, i piccoli sono stati strangolati dal padre che si è poi tolto la vita. È accaduto in un condominio vicino alla funivia montana.

Sul luogo della tragedia sono intervenuti i carabinieri del comando provinciale di Lecco e della stazione territoriale. Sono in corso indagini per stabilire quanto successo.

Secondo le prime indicrezioni, a causare la tragedia sarebbe stata la separazione tra il padre e la madre. A trovare i figli morti sarebbe stata quest’ultima. La famiglia sarebbe originaria del Milanese, ma con una casa di villeggiatura a Margno.

L’uomo, 45 anni, si è forse gettato da un ponte dopo avere ucciso nel sonno i due figli. Poi ha inviato anche un messaggio alla moglie («Non li rivedrai mai più») che si trovava a Gorgonzola, nel Milanese, dove la famiglia risiede abitualmente.

La donna ha avvertito le forze dell’ordine e si è precipitata sul posto ma per i bambini non c’era più nulla da fare.

LEGGI ANCHE: Crolla tetto di una palazzina, morta una donna e i suoi due figli.