Padre uccide la figlia malata e si toglie la vita

Dramma a Marigliano, in provincia di Napoli

Foto di djedj da Pixabay

Omicidio – suicidio a Marigliano, in provincia di Napoli.

I carabinieri sono intervenuti, questa mattina, in un appartamento in via Vittorio Veneto. In casa i militari hanno trovato il corpo senza vita di una 56enne ferita mortalmente da un colpo d’arma da fuoco.

Poco distante il padre della donna, 89enne, anche lui a terra e in fin di vita colpito da uno sparo alla testa, poi deceduto in ospedale nel pomeriggio, dov’era giunto in condizioni disperate. Sul pavimento è stata rinvenuta, inoltre, una pistola.

Secondo le prime informazioni raccolte dagli investigatori, la donna era malata da tempo di Alzheimer. Indagini dei militari della Stazione di Marigliano e della Compagnia di Castello di Cisterna.

La ricostruzione

I primi accertamenti, condotti dai Carabinieri di Marigliano e dai colleghi di Castello di Cisterna, hanno consentito di ricostruire subito la vicenda: la donna era malata da tempo di Alzheimer e il padre l’avrebbe colpita a morte, con una pistola calibro 6,35 da lui stesso regolarmente detenuta, prima di sparare a sé stesso un colpo alla testa.

LEGGI ANCHE: Donna uccisa a coltellate dal compagno.