Pamela Prati da Massimo Giletti: “Ecco la verità su Mark Caltagirone”

La showgirl si è difesa spiegando di essere stata raggirata facilmente perché stava attraversando un periodo particolare della sua vita.

Era una delle ospiti più attese nello studio di ‘Non è l’Arena’, e per fortuna non ha dato forfait. Stiamo parlando di Pamela Prati che ha deciso di accettare l’invito di Massimo Giletti per chiarire la sua posizione in merito allo scandalo di quello che è stato ribattezzato ‘Pamela Prati gate’.

La showgirl, infatti, ha approfittato dell’ospitalità di La7 per rimarcare la propria innocenza e addossare implicitamente la colpa dello scandalo alle sue due ex manager.

Ho creduto in questa favola – ha raccontato – e sono assolutamente innocente. Non sono stata l’unica vittima. Prima di me, era successo anche ad altri personaggi famosi come Signorini o la Arcuri. Queste persone lo facevano da 10 anni. Ho scoperto solo all’ultimo che lui non esisteva. Ho sempre pensato che esistesse. Prima di me, è successo anche ad una politica importante. È successo tutto in un ristorante: ho ceduto ad un invito e ‘quella con i capelli grigi’ ha cominciato a parlarmi di quest’uomo. Io pensai che faceva parte della famosa famiglia dei Caltagirone. Gli mandai un messaggio dopo un po’, scrivendogli ‘Buona Primavera’ e lui mi rispose: ‘Ora sì che è una buona primavera…’”.

Quando sei innamorata – ha spiegato – quel mondo ‘virtuale’ ti basta. Aspettavo il giorno che venisse da me. Tranquillizzavo anche mia sorella: a lei ho mentito, le ho detto che l’avevo visto. Le devi vivere, queste cose. E’ facile giudicare. Sono umana. I carnefici hanno colpito i miei punti deboli, uscivo da una grande storia d’amore. Capisco lo stupore. Spero di dimostrarvi che non ero complice. Sono stata raggirata. Non avevo bisogno, dopo 40 anni di carriera, di fare tutto questo. A me non ha giovato. Non ci ho guadagnato nulla. Io ero famosa anche prima di questa vicenda. Loro l’hanno fatto per apparire. Non mando a monte una carriera intera per due passaggi in tv!”.

Infine la Prati ha anche spiegato perché ha scattato la foto e fatto un’Instagram Stories con un uomo ingaggiato per “interpretare” la parte di Mark Caltagirone.

Rivedendomi – ha detto – non mi riconosco. Difendevo la mia famiglia. Quella foto non la volevo fare… Ho fatto la foto e il video perché Mark e ‘quella con i capelli grigi’ me l’hanno chiesto per mettere a tacere le voci e io, da cretina, l’ho fatto. Sono stata una cretina? Sì, sono stata una cretina! Mi auguro che le persone abbiano cambiato idea su di me, questa sera”.

Leggi anche: Stop di Pamela Prati al suo corso su Mark Caltagirone.

Da SaluteLab: Emicrania negli uomini, le cause e i consigli.