TerzoWEB.com

Pamela Prati: “Netflix e Sky vogliono un film su di me”

La showgirl ha raccontato il suo post Mark Caltagirone in una intervista per il settimanale ‘Oggi’.

Non chiamatela più Pamela Prati. Da oggi sarà semplicemente Paola Pireddu. La nota showgirl a 60 anni ha deciso di voltare pagina e ricominciare da zero dopo la brutta storia legata al matrimonio con il fantomatico Mark Caltagirone.

Oggi – ha raccontato in una intervista al settimanale ‘Oggi’ – sono Paola Pireddu. Sono caduta e ho provato a rialzarmi. Non è stato semplice e tuttora non lo è, ma quella Pamela non esiste più, e son dovuta tornare a essere Paola per trovare la forza e rimettermi in piedi. Paola è un nome semplice, dolce, forte. Ma è soprattutto il nome di una donna libera“.

Quello che è stato ribattezzato ‘Pamela Prati gate’ l’ha profondamente segnata e ha minato la sua credibilità. Ma l’ex prima donna del ‘Bagaglino’ è sicura di poter ancora contare sull’affetto della gente: “La gente mi comprende. Bisogna distinguere la tv – ha detto – e i social che sono irreali, dalla vita vera. E la mia vita è fatta di persone che mi fermano per strada e mi abbracciano. Che mi hanno compresa e fatto sentire amata“.

Leggi anche: Valeria Marini difende Pamela Prati: “E’ una vittima”.

Tuttavia, ha spiegato, la colpa di quanto le è accaduto non è da attribuire a nessuna persona, bensì alla sua fragilità che ha un’origine precisa: “La perdita di mia sorella due anni fa – ha rivelato – mi aveva provata profondamente e come tante donne nella fragilità sono inciampata e ho battuto la faccia“.

Infine la Pireddu ha anche annunciato che i colossi Netflix e Sky sarebbero interessati a realizzare una pellicola sulla sua vicenda. E lei, che ha bloccato il corto di Gianni Ippoliti, è entusiasta della proposta e si è già messa al lavoro: sarà in campo in prima linea.

Sto girando l’Italia – ha rivelato – alla ricerca delle location giuste per il mio film. Chi interpreterà la mia parte? Ovviamente io. E chi se no?“.

Leggi anche: Pamela Prati a ‘Uomini e Donne’? Interviene un’autrice di Mediaset.