TerzoWEB.com

Pamela Prati: parla la mamma di Sebastian, il finto bambino in affido

La mamma di Sebastian ha raccontato a Barbara D’Urso come ha conosciuto la Perricciolo e la Michelazzo e come hanno coinvolto suo figlio nel Pamela Prati-gate.

Nella puntata di ieri di ‘Live-Non è la D’Urso’, fra gli ospiti c’era anche lei, la mamma di Sebastian, il finto-bambino in affido di Pamela Prati e Mark Caltagirone. La donna ha raccontato quello che è successo a suo figlio all’interno di quello che è stato ribattezzato il Pamela Prati-gate. È partita dall’inizio, ovvero dal primo incontro con le due ex manager.

Nel 2013 – ha detto – Pamela Perricciolo e Eliana Michelazzo mi chiesero di far fare un book fotografico a mio figlio. Poi succede che il 30 dicembre 2018 mi contatta Pamela Perricciolo chiedendomi dei video selfie di mio figlio per una fiction o un programma televisivo. Poi insieme ne parliamo con mio figlio e lui mi dice di sì”.

A questo punto la mamma di Sebastian è scesa nei particolari della ‘interpretazione’ del figlio.

Seguiva un copione – ha raccontato – mio figlio doveva fare una serie di video in cui diceva ‘ciao mamma come stai’, a volte doveva parlare con la voce rotta perché aveva un tumore alla gola e sempre molto triste”.

A tal proposito, la scorsa settimana proprio la Perricciolo, in studio dalla D’Urso aveva seccamente smentito la storia del tumore. “Tumore? Non era vero, anche su questo, anche questa cosa dell’avvocato vedremo più avanti”.

Ieri, invece, la mamma del piccolo ha anche ricordato il momento esatto in cui ha capito che suo figlio era stato coinvolto in qualcosa di diverso.

I miei sospetti – ha dichiarato – sono cominciati quando durante una puntata di ‘Live-Non è la D’Urso’ ascolto di un video–selfie di un bambino dal nome Sebastian. Da lì è cominciato tutto”.

Leggi anche: Pamela Prati e i bambini in affido: “Mark mi indicava cosa dire in Tv”.