Panelle palermitane, un piatto tipico dello street food: la ricetta

Sono fatte a base di farina di ceci: rettangoli fritti in abbondante olio di semi da mettere in mezzo al pane o da mangiare senza nient’altro.

panelle palermitane

Le panelle palermitane hanno una tradizione antica, risalirebbero alla dominazione araba. Sembra infatti che siano stati proprio gli arabi, tra il IX e l’XI secolo a introdurre la macinazione dei ceci per la produzione della farina. Non sono necessari tanti altri ingredienti, ma il procedimento deve essere seguito alla lettera se si vuole ottenere un buon risultato. Disponiamo sul tavolo:

  • 500 g di farina di ceci;
  • Un litro di acqua;
  • Prezzemolo q.b;
  • Sale e pepe q.b.;
  • Olio di semi di arachidi.

Prima di tutto, setacciamo la farina di ceci all’interno di un contenitore capiente. Aggiungiamo il prezzemolo tritato finemente, il pepe e il sale. Iniziamo a incorporare l’acqua fredda a filo e mescoliamo con una frusta per evitare la formazione di grumi.

panelle palermitane
Uno dei momenti più delicati della preparazione è il taglio dei rettangoli

LEGGI ANCHE: Sfincione palermitano: la ricetta tradizionale (da leccarsi i baffi)

A questo punto, trasferiamo il composto in una pentola e lasciamo che cuocia a fuoco lento. Mi raccomando, non smettiamo mai di mescolare, fino a quando non comincerà a staccarsi dalle pareti.

Trasferiamo il tutto su un piano di lavoro o su un piatto piano (ancora meglio se su di una teglia, così da potere definire meglio i bordi e regolarne l’altezza). Stendiamo il composto fino a ottenere uno spessore di circa un centimetro. Una volta raffreddato, poi, dividiamolo in rettangoli tutti uguali.

Per evitare che si sfaldino, procediamo con il taglio solo dopo che il composto sarà completamente freddo. Dopodiché friggiamo in abbondante olio di semi fino a quando le nostre panelle palermitane non saranno dorate su entrambi i lati. L’ideale è servirle ancora calde.

panelle al forno
Versione rotonda e al forno, per chi non può concedersi le fritture

LEGGI ANCHE: Scaloppine al limone: una ricetta sfiziosa ma facile da preparare

Si possono usare come farcitura per uno splendido e gustoso panino o mangiarle da sole, magari con una spruzzata di succo di limone. In qualsiasi maniera decidiamo di mangiarle, saranno comunque buonissime!

LEGGI ANCHE: A 103 guarisce dal Covid-19.