Panico in Lombardia per due forti boati. Ecco cos’è successo

Paura e panico in mezza Lombardia per due forti boati che hanno messo in allarme i cittadini della Brianza, di Como, Bergamo e Milano.

I boati sono stati provocati dal volo supersonico di una coppa di caccia dell’Aeronautica militare per intercettare un aereo di linea francese che aveva perso il controllo con gli enti del traffico aereo.

I caccia hanno raggiunto il velivolo che ha ripristinato il collegamento, dopodiché sono rientrati alla base di Istrana, in provincia di Treviso.

I caccia erano stati autorizzati al volo supersonico per ridurre i tempi.

Il suono è stato causato dal cosiddetto cono di Mach, frutto delle onde d’urto di un oggetto che ha infranto la barriera del suono.

Succede spesso in cielo ma il boato è stato avvertito perché accaduto a bassa quota.

Per diversi minuti sui social media si sono fatte diverse ipotesi, tra cui quella del terremoto.