Papa Francesco, l’8 luglio una messa per i migranti e i loro soccorritori

Lo ha annunciato il direttore della Sala stampa vaticana.

Papa Bergoglio

In occasione del sesto anniversario della visita a Lampedusa, lunedì 8 luglio, il Santo Padre Francesco celebrerà una Messa per i Migranti, alle ore 11.00, nella Basilica di San Pietro“.

Questo l’annuncio di Alessandro Gisotti, direttore della Sala stampa vaticana.

Parteciperanno alla celebrazione circa 250 persone tra migranti, rifugiati e quanti si sono impegnati per salvare la loro vita“, ha aggiunto il portavoce della Santa Sede.

Gisotti ha spiegato che “alla messa, presieduta dal Papa all’Altare della Cattedra, prenderanno parte solo le persone invitate dalla Sezione Migranti e Rifugiati del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, a cui il Santo Padre ha affidato la cura dell’evento“.

La messa sarà trasmessa in diretta da Vatican Media, “ma non è prevista la presenza della stampa in Basilica“.

Papa Bergoglio

Il Santo Padre – ha sottolineato – desidera che il momento sia il più possibile raccolto, nel ricordo di quanti hanno perso la vita per sfuggire alla guerra e alla miseria e per incoraggiare coloro che, ogni giorno, si prodigano per sostenere, accompagnare e accogliere i migranti e i rifugiati“.

Intanto, il ministro dello Sviluppo tedesco Gerd Mueller si aspetta “una rapida reazione” da parte dell’Ue sull’arresto della comandante della Sea Watch Carola Rackete, la nave “era in gravi difficoltà“.

Mi aspetto che Bruxelles mandi un chiaro segnale e chieda l’immediata liberazione“, ha detto il membro del governo Merkel.

Leggi anche: Smentito il Viminale, per l’UE i porti libici non sono sicuri.