Parte colpo di pistola in uno studio medico: 68enne muore in sala d’attesa

Tragedia a Roma, in via Palmiro Togliatti, nel quartiere Colli Aniene.

Un uomo di 68 anni, originario di Palermo ma residente nella Capitale, Gaetano Randazzo di 68 anni, è rimasto ucciso da un colpo di pistola esploso all’interno dello studio medico del dottor Paolo Episcopo.

Il 68enne si trovava in sala d’attesa quando è partito lo sparo che gli ha tolto la vita, colpendolo alla testa.

Il proiettile – stando a quanto si apprende – è partito dalla sala visita, ha trafitto il muro e ha colpito l’uomo che stava aspettando il suo turno per entrare nello studio del medico.

Inutili i soccorsi.

Il colpo di pistola è partito da un’arma in dotazione ad una guardia giurata, il 49enne Fabian Manzo, che si trovava nello studio.

I Carabinieri di Montesacro indagano sulla tragedia: l’ipotesi più accredita è un colpo partito per errore. La pistola, comunque, era senza sicura e con il colpo in canna ed è stata sequestrata dai militari.

Come si legge su RomaToday.it, secondo quanto emerso dai primi rilievi, “Manzo ha estratto l’arma, forse per mostrarla al dottore, ed è partito il colpo che ha attraversato la parte i cartongesso centrando il pensionato e ferendolo così a morte“. Esclusa, infatti, una lite tra il medico e il paziente.

La guardia giurata è stata arrestata con l’accusa di omicidio colposo.