Passeggero infastidisce e insulta una donna. Rissa prima del decollo

Un brutto momento per i passeggeri su un volo di linea.

Un passeggero è stato fermato colpito con il taser dalla polizia a bordo di un aereo.

Il caso si è verificato questa mattina su un volo della American Airlines AA2246 in partenza da Miami e diretto a Dallas. La polizia è stata chiamata prima del decollo.

Secondo quanto si apprende, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello Sportello dei Diritti, l’uomo avrebbe presumibilmente infastidito un passeggero di sesso femminile di fronte al suo fidanzato, rivolgendo anche insulti razzisti.

Dopo i continui attacchi verbali, però, l’equipaggio ha chiamato la sicurezza.

L’incidente è andato avanti per circa 15 minuti fino a quando la polizia ha deciso di accompagnare il passeggero lontano dall’aereo, impedendogli di partire.

Sebbene un altro passeggero sia rimasto coinvolto, nessuno è rimasto ferito.

Tutti i passeggeri a bordo del volo sono stati costretti a scendere dall’aereo. La folla ha applaudito quando l’uomo è stato portato via dagli agenti della sicurezza. Non si conoscono ancora né l’identità né le intenzioni dell’assalitore né se la compagnia aerea abbia emesso una nota spiegando quanto avvenuto.