Passeggino travolto da tir: bimbo in gravi condizione. L’autista era in stato di ebbrezza

Un bambino di 18 mesi è stato investito da un tir e il conducente ha provato poi a fuggire. Il piccolo è in gravi condizioni.

L’incidente è avvenuto a Marostica, comune della provincia di Vicenza, in Veneto.

Il conducente del camion è stato fermato dai Carabinieri. Era in stato di ebbrezza e stata viaggiando ad alta velocità. Ha perso il controllo del mezzo in una curva ed è finito su una famiglia.

Il bimbo, che si trovava sul passeggino, è stato sbalzato a terra ed è stato subito trasferito con l’elicottero in ospedale. Ferita anche la madre, albanese di 28 anni, ma non in modo grave: ha riportato fratture ed è stata portata in ospedale a Bassano.

Incolumi, invece, il padre – 30enne albanese di Marostica – il fratellino di 4 anni, la nonna e un’amica che erano seduti su un muretto.

Il mezzo stava trasportando alcuni bancali in legno. Dopo l’impatto, il conducente ha provato a rimettere in moto il tir e a fare retromarcia ma, non riuscendoci, ha cercato di scappare a piedi ma non è riuscito a fare molta strada. I carabinieri lo hanno fermato e portato alla più vicina caserma. Se non fosse stato per i militari, inoltre, l’uomo avrebbe rischiato di essere linciato da chi ha assistito all’incidente. Lo stesso papà del bambino ha sferrato pugni contro l’investitore e il camion, facendosi anche male.

L’autista del tir si chiama Pietro Del Santo, nella foto, ha 58 anni e lavora com artigiano a Thiene, sempre in provincia di Vicenza.