Pasta con l’anciova: la ricetta del piatto forte da Palermo

Primo ricco di sapore, dagli ingredienti semplici capace di riscuotere un enorme successo. Prepararlo è semplice.

pasta con l'anciova
Credits: Saporite

Dalla Sicilia con sapore. Tanto sapore. Un piatto semplice, eppure carico di gusto. Direttamente dalla Trinacria, e in particolar modo da Palermo, ecco la ricetta della pasta con l’anciova. Ovvero, per i non autoctoni, pasta con le acciughe.

La traduzione è letterale, il procedimento e il sapore sono molto più complessi, ma non arrendiamoci. La bontà è assicurata, il procedimento quasi basilare. Il sapore intenso come pochi. Se amate i primi saporiti, la pasta con l’anciova vi stregherà. Andiamo a vedere quali sono gli ingredienti necessari per realizzarla:

  • 160 g di margherita (tipo di pasta siciliana) o spaghetti;
  • 200 g di estratto di pomodoro;
  • Quattro acciughe sott’olio;
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Pangrattato q.b.
  • Sale q.b.

Cominciamo dal pangrattato che, come vedremo più avanti, giocherà un ruolo fondamentale. Tostiamolo in una padella, con l’aggiunta di un filo d’olio extravergine d’oliva. Facciamolo abbrustolire tenendo il fuoco basso, mescolando con frequenza. Appena pronto, mettete il pangrattato in una scodella a riposare.

pasta con l'anciova
Credits: A tavola con Willi

LEGGI ANCHE: Tartufini al cioccolato e cocco: la ricetta facile e veloce

Cuciniamo la pasta: la scelta può essere tra gli spaghetti e, come ricetta originale impone, la margherita. Si tratta di un formato siciliano, un tipo di pasta che può essere paragonata a una lasagnetta riccia. Mentre la pasta è sulla pentola, preparate la base che sarà composta dall’estratto di pomodoro, dalle acciughe (anciova deriva dall’inglese anchovy) e dall’olio extravergine d’oliva.

Cuociamo a fuoco lento anche in questo caso, mescolando l’estratto e le acciughe: l’obiettivo è fare sciogliere quest’ultime dentro la salsa. Appena pronto, togliamo il condimento dal fuoco e mettiamolo dentro a una scodella. Quindi scoliamo la pasta e versiamola nella scodella.

Amalgamiamo il tutto, così da rendere la pasta ricca di salsa. Infine, il tocco di magia che renderà il vostro primo una vera e propria esperienza sensoriale: distribuiamo sulla pasta il pangrattato tostato (in siciliano, la muddrica atturrata) e serviamo. Sarà un trionfo di sapori. Buon appetito!