Pedofilia, arrestato maestro di karate del bresciano

Violenza Sessuale

Arrestato a Lonato del Garda, in provincia di Brescia, il 43enne Carmelo Cipriano.

Tante e terribili le accuse a suo carico: violenza sessuale di gruppo, prostituzione minorile, atti sessuali con minori, detenzione di materiale pedopornografico.

L’uomo, proprietario della palestra Asd Askl, dal 2008 al 2017 avrebbe costretto alcune allieve minorenni a consumare rapporti sessuali con lui e anche con altri adulti.

Gli abusi avvenivano in larga parte in uno stanzino della struttura sportiva.

La denuncia è partita dai genitori di una ragazza che, all’epoca dei primi rapporti, aveva 12 anni e da quelli di un’adolescente conosciuta all’epoca in cui l’arrestato era un educatore in una parrocchia del paese bresciano. Ci sarebbero, inoltre, messaggi e chat scambiati da Cipriano con le vittime.

Per la Procura l’uomo “è incapace di contenere l’impulso sessuale“.

L’inchiesta, guidata dal sostituto procuratore Ambrogio Cassiani, riguarda anche altre persone, indagate a piede libero.

Ovvero un 49enne di Castiglione delle Stiviere, un 43enne di Acquanegra e un 31enne di Sirmione, nel Bresciano.