Pensa che la moglie abbia il coronavirus e la chiude in bagno

È accaduto a Vilnius, in Lituania.

Il coronavirus mette paura ma, forse, in alcuni casi può diventare una scusa per risolvere qualche controversia familiare…

A Vilnius, in Lituania, un uomo, temendo che la moglie potesse essere stata contagiata dal Covid-19, l’ha chiusa in bagno e la donna ha dovuto chiamare la polizia per essere liberata.

Il timore dell’uomo è nato dal fatto che la moglie avesse contratto il coronavirus dopo avere incontrato una donna cinese che era stata in Italia. Pertanto, ha chiuso la donna in bagno per precauzione.

Una volta liberata dai poliziotti, il marito si è giustificato affermando di essersi comportato in quel modo perché consigliato dai medici.

La moglie, comunque, è stata sottoposta al test di diagnosi ma è risultata negativa. Certo, sarebbe interessante sapere se quanto successo abbia influito sul futuro del matrimonio della coppia visto che il marito ha dimostrato di pensare più a se stesso che alla propria consorte.

In Lituania, per la cronaca, al momento è stato registrato un solo caso di coronavirus.

Non si tratta naturalmente dell’unica notizia ‘curiosa’ sul coronavirus. Il 25 febbraio scorso, ad esempio, abbiamo raccontato dell’anziano che, starnutendo, ha messo paura alle cassiere di un supermercato della provincia di Monza – Brianza per poi scappare con il sacchetto della spesa.

Oppure del curioso modo di proteggersi dal coronavirus in Australia e Singapore, ovvero indossando i preservativi direttamente sulle dita così da stare attenti quando si premono i pulsanti degli ascensori.

Ne approfittiamo, infine, per ricordare che in caso di sospetto contagio, l’unica cosa da fare è chiamare il 118 o altri numeri dedicati e non recarsi al Pronto Soccorso per non rischiare di diffondere l’epidemia a gente già malata.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, qual è la differenza tra epidemia e pandemia?