Pensionata sequestra idraulico: “Non mi ha fatto la ricevuta”

Capita anche questo, che una irreprensibile nonnina tenga in scacco un idraulico. È accaduto a Chieri, in provincia di Torino. Protagonisti una pensionata di 75 anni e un idraulico della zona di 72 anni.

Ieri sera la signora ha chiamato il professionista per un intervento nel bagno della propria abitazione. A lavoro ultimato, però, l’uomo è stato chiuso in bagno dalla nonnina che proprio non ne voleva sapere di liberare il malcapitato. Il motivo? “Non ha fatto un buon lavoro e non mi dà la ricevuta, non lo faccio uscire finché non arriva la pattuglia ad ascoltare le mie ragioni” ha spiegato al telefono con la sorella che lei stessa aveva chiamato.

La sorella ha quindi allertato il 112 e immediato è stato l’intervento dei militari.

Non lo faccio uscire finché non fa bene il suo lavoro e mi dà la ricevuta” ha ribadito davanti ai Carabinieri che, invece, le hanno spiegato che non poteva far valere le sue ragioni in questo modo.

E così l’idraulico è stato liberato dai Carabinieri che sono stati costretti a denunciare la 75enne per sequestro di persona ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni.

Chissà se l’idraulico ha poi rilasciato la fattura.