Per non pagare il conto gridano ‘bomba’ e fanno scoppiare mortaretti

Centro Storico di Gallipoli
Centro Storico di Gallipoli (foto da PiazzaSalento.it).

Un gruppo di turisti originari del napoletano, dopo aver cenato, hanno dapprima gridato ‘bomba’, poi, hanno fatto scoppiare quattro mortaretti, causando il panico.

È accaduto a Gallipoli, in Puglia.

Come racconta PiazzaSalento.it, a causa di questa bravata, la gente ha cominciato a correre in ogni direzione e a cercare riparo in negozi e ristoranti.

Il caos è durato per una decina di minuti nella zona della piazza della Repubblica, nel pieno centro di Gallipoli.

Una volta individuati gli autori del ‘procurato allarme’, la gente li ha inseguiti e picchiati. Uno di loro è finito anche in ospedale.

Il motivo di questa messinscena? Il gruppo di turisti era intenzionato a non pagare il conto.

Si sono registrati danni anche a negozi e alle attrezzature dei ristoranti all’aperto.

Si è rischiato che la gente, in preda al terrore, si facesse giustizia da sé“, ha raccontato un testimone.

E un altro: “L’anno scorso c’erano le ronde, almeno fino a mezzanotte. Quest’anno niente“.