Perché gli asparagi ‘profumano’ l’urina?

Cosa c’è alla base di questo fenomeno?

Dopo aver consumato gli asparagi, l’urina può diffondere un odore molto particolare … e non proprio gradevole. Ebbene, ecco alcune spiegazioni scientifiche per un fenomeno che, in realtà, non riguarda proprio tutti.

Come le cipolle, i porri e l’aglio, gli asparagi appartengono alla famiglia delle Liliaceae. Il caratteristico odore di urina quando l’abbiamo mangiato è dovuto all’eliminazione del metilmercaptano, un prodotto a base di zolfo. Per quanto riguarda la velocità con cui compare questo odore, si spiega con il fatto che gli asparagi sono un potente diuretico. È, infatti, molto ricco di acqua e potassio.

Ancor più sorprendentemente, secondo uno studio condotto dagli americani, circa l’8% delle persone non produce odore dopo aver mangiato gli asparagi e il 6% non riesce ad annusarlo… in un certo senso, questa sarebbe una versione olfattiva di anosognosia, resa famosa da un paziente gravemente malato che non era a conoscenza delle sue condizioni.

LEGGI ANCHE: 8 proprietà benefiche del ginseng.