Pizza sul cartone e non sul piatto, ghanese spacca la faccia alla titolare

pizza in open cardboard box

Assurda violenza a Mestre, in via Piave.

Un cittadino ghanese ha spaccato la faccia alla titolare di una pizzeria per un motivo davvero futile.

L’uomo, 22 anni, infatti, voleva che la pizza gli fosse servita su un piatto di ceramica. Invece, gli è stata presentata su un cartone, di quelli utilizzati per l’asporto.

Il ghanese ha così aggredito la titolare e uno dei clienti che ha provato a fermarlo, rimediando una lattina addosso.

In pattuglia nella zona, la Polizia si è recata sul posto dopo la richiesta di uno dei presenti.

Come si apprende da IlGiornale.it, il 22enne, prima di aggredire, ha chiesto di avere i suoi soldi indietro.

Al rifiuto della donna, il giovane ha cominciato a ribaltare gli sgabelli del locale, ha raggiunto la donna sul retro del negozio e l’ha aggredita, provocandole tumefazioni al volto e la rottura del labbro superiore.

Come si legge su IlGazzettino.it, all’uomo verrà notificato il respingimento dell’istanza di riconoscimento dello stato di rifugiato, ed è stato denunciato per i reati di lesioni aggravate, danneggiamento aggravato, rifiuto di fornire le proprie generalità ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni.