Poliziotta uccide ragazzo di colore, il fratello della vittima la perdona

È accaduto in Texas dove al termine della lettura della sentenza, il fratello della vittima ha abbracciato l’assassina.

La rabbia ha lasciato il posto al perdono. È accaduto in Texas. Protagonisti della vicenda una poliziotta e un ragazzo.

La storia ha avuto inizio il 26 settembre dell’anno scorso in Texas. Amber Guyger, una giovane agente, era appena tornata a casa. Aprendo la porta dell’abitazione, però, si è ritrovata davanti un estraneo: Botham Jean, ragazzo di colore di 26 anni. La donna, sentendosi in pericolo ha estratto la pistola e sparato due colpi ferendo gravemente il ragazzo.

Poi l’amara scoperta: Amber non era entrata nel proprio appartamento, ma a quello del terso piano dello stabile dove abitava. Insomma, aveva sbagliato casa e quello contro il quale aveva sparato era presumibilmente il padrone di casa. Nonostante i soccorsi, Botham è morto.

Botham Jean, la vittima.

La poliziotta, quindi, è finita sotto processo per omicidio ed è stata condannata a 10 anni di reclusione con possibilità di libertà condizionata. La pena inflitta (giudicata inadeguata) ha sollevato non poche polemiche: durante il processo, infatti, è emerso che Botham è stato ucciso mentre seduto al divano guardava la tv e mangiava un gelato (quindi non avrebbe costituito un pericolo tale da giustificare l’uso dell’arma da parte della giovane). Non solo: dopo aver chiamato il 911, la poliziotta non avrebbe fatto nulla per soccorrere la vittima. Infine sono saltati fuori dei messaggi razzisti scritti in passato dall’agente.

Ma la cosa che ha sbalordito più di tutte, è stata la reazione del fratello di Botham dopo la lettura della sentenza. Brandt Jean, di 18 anni, ha detto in lacrime ad Amber: “Ti perdono, e so che se vai da Dio e glielo chiedi, ti perdonerà. Ti perdono e non ti auguro niente di male, non vorrei nemmeno che tu andassi in prigione perché questo è quello che Botham avrebbe voluto”.

Poi ha chiesto al giudice di poter abbracciare l’assassina di suo fratello.

Qui il video.

Leggi anche: 13enne presa a schiaffi perché usa troppo lo smartphone e scappa di casa.

Da SaluteLab: Si finge medico e promette di curare il cancro, denunciato.