Polpettone di zucchine: una variante sfiziosa di una ricetta classica

Una pietanza che stupirà tutti i nostri ospiti

Polpettone di zucchine

Il polpettone di zucchine è un secondo leggero e sfizioso da mangiare sia caldo che tiepido, accompagnato da un contorno di insalata. Perfetto per un pranzo o una cena tipicamente estivi.
Il segreto per trasformarlo in un piatto irresistibile e gustoso sta tutto nel ripieno: un cuore di prosciutto cotto e formaggio filante che rende felici le papille gustative di grandi e piccini. Ma vediamo quali sono gli ingredienti:

  • 700 g di zucchine;
  • Due uova intere;
  • 100 g di parmigiano grattugiato;
  • 200 g di pan grattato + q.b.;
  • 100 g di prosciutto cotto;
  • 150 g di Asiago o Fontina;
  • Olio extravergine di oliva, sale e pepe q.b.

Cominciamo lavando e spuntando le zucchine, dopodiché grattugiamole in un recipiente utilizzando una grattugia dai fori medio-grandi. Poi incorporiamo le uova, il parmigiano e il pangrattato. Sale e pepe a piacere, e amalgamiamo il tutto.

zucchine

LEGGI ANCHE: Muffin con gocce di cioccolato: la ricetta di un dolce classico perfetto per la colazione

Stendiamo un foglio di carta forno e cospargiamolo con un poco di pangrattato. Distendiamo sopra l’impasto con l’aiuto di una spatola e diamogli una forma rettangolare: è la base del nostro polpettone di zucchine.

A questo punto distribuiamo il prosciutto cotto a fette e il formaggio tagliato a pezzettini. Usando la carta forno, arrotoliamo lo strato di verdure così da darli la forma desiderata. Con le mani sigilliamo per bene le estremità.

Ricopriamo la superficie con un po’ di pangrattato e versiamogli sopra un filo di olio extravergine d’oliva. Riavvolgiamo la carta ben stretta e trasferiamo il tutto all’interno di uno stampo per plumcake, che aiuterà a mantenere la forma in cottura.

Se non abbiamo la teglia apposita, possiamo adagiarlo su una leccarda. A questo punto cuociamo in forno preriscaldato a 170° per 35-40 minuti se ventilato, o a 180° per 45-50 minuti se in forno statico. Serviamolo ancora caldo o tiepido!

Redazione