Povia dalla Balivo: “Nel 1992 ebbi un incidente e morì un mio amico”

Povia ospite di Vieni da Me e ha raccontato un episodio molto doloroso e toccante.

Giuseppe Povia è stato ospite di Caterina Balivo a Vieni da me e ha raccontato un episodio inedito della sua vita, molto doloroso e toccante.

Sono passati più di 25 anni da quel giorno ma per il cantante sembra essere ferita ancora aperta.
Giuseppe Povia era un giovanissimo ragazzo con la passione per le moto.

Un ragazzo come tanti con una passione comune a tantissimi suoi coetanei, che però in una serata di eccessi gli ha cambiato per sempre la vita a causa di un incidente in cui ha perso la vita un suo amico.

La leggerezza dell’età, l’incoscienza e uno stato alterato dall’alcol sono stati alla base di quel tragico episodio, che Povia considera l’errore più grande della sua vita.

Quello del cantante non è stato un mea culpa assoluto, perché stando alle sue parole una parte della responsabilità dei suoi errori è stata anche dei media: “L’errore più grande è stato avvicinarmi alle sigarette e poi fare tanto uso di alcol e di tante altre cose. Non voglio dare la colpa agli altri, però, i media e alcuni modelli spingono le nuove generazioni verso l’alcol e le sostanze stupefacenti“.

Aveva solo 20 anni nel 1992 ma quell’errore ha segnato tutta la sua vita da quel momento in poi e continuerà a essere una costante nella vita di Povia: “Nel 1992 ho fatto un incidente stradale insieme al mio migliore amico. Eravamo ubriachi fradici e non solo. Lui ha perso la vita e da lì ho trovato la forza per rimettermi su“.

Fin da giovanissimo Povia ha ricercatola sua indipendenza ed è così che a 14 anni ha deciso di andare a lavorare. “Ho cominciato a lavorare come cameriere e a 20 anni sono andato via di casa“, ha detto Povia, secondo il quale quella sua decisione di lasciare la casa dei genitori ha causato in loro un grande dolore. “Credo di aver deluso i miei genitori quando sono andato via di casa. Oggi, da genitore, capisco che quando un figlio va via è sempre un dolore“, ha detto Povia a Caterina Balivo, alla quale ha svelato di aver dedicato proprio a loro la prima vittoria al Festival di Sanremo con Vorrei avere il becco, una delle canzoni di maggior successo dello scorso decennio.

Stavano insieme da 40 anni, era tanto tempo che non li vedevo darsi un bacio e io approfittai dell’occasione per chiedere a mio padre di dare un bacio alla mamma“, ha raccontato il cantante non senza emozione, che si è acuita dopo il loro video messaggio: “Questo video mi emoziona perché vedo la forza di due genitori perché la famiglia è forza, sofferenza e non solo gioia e felicità. Io so cosa c’è dietro questo messaggio“.