Presa a martellate dal marito mentre dormiva

polizia

Dramma familiare a Forlì.

Un uomo di 42 anni, di origine polacca, ha preso a martellate la moglie, connazionale di 48 anni, mentre stava dormendo.

La donna è finita in ospedale ed è stata ricoverata in gravi condizioni.

L’uomo è stato arrestato dalla Squadra Mobile di Forlì ed è accusato di tentato omicidio, omissione di soccorso e maltrattamenti in famiglia.

La tragedia è avvenuta intorno alle 4.30 del mattino.

La donna aveva già segnalato di avere subito delle violenze dal marito geloso.

All’aggressione ha assistito il figlio 12enne che ha cercato di chiamare soccorsi ma il padre glielo ha impedito.

Soltanto alcune ore dopo l’aggressione, il marito violento ha concesso alla moglie di chiamare un’amica per essere così accompagnata all’ospedale.

Il martello è stato ritrovato fuori dall’abitaizone in mezzo alle sterpaglie e sporco di sangue.

La donna è fuori pericolo e ha riportato una prognosi di 15 giorni per un trauma cranico con ferita lacero contusiva.

Sul grave episodio ha fatto luce la squadra mobile di Forlì, coordinata dal sostituto procuratore Francesca Rago, intervenuta nei giorni scorsi in seguito a una segnalazione dell’ospedale dov’è stata ricoverata la donna.

Così i poliziotti si sono recati nella casa della famiglia e hanno trovato vistose macchie di sangue sul letto dove la donna è stata colpita nel sonno.