Presidenti delle Camere, il M5S: “Ecco la nostra risposta al centrodestra”

Foto da Corriere.it.

Ieri, dopo un vertice tenuto a Palazzo Grazioli (Roma), il centrodestra ha proposto di affidare la presidenza della Camera dei Deputati a un esponente del Movimento Cinque Stelle e il Senato a uno di Forza Italia.

Su quest’ultimo aspetto, si è fatto il nome di Paolo Romani, attuale capogruppo del partito di Silvio Berlusconi al Senato.

Tuttavia, il Movimento Cinque Stelle ha comunicato di bocciare quest’ipotesi perché a carico di Romani c’è una condanna per peculato.

Vogliamo dare il via a questa legislatura, per questo ci siamo confrontati e continueremo a farlo con tutte le forze politiche“, hanno detto i capigruppo M5S di Camera e Senato, Giulia Grillo e Danilo Toninelli.

E hanno aggiunto: “Allo stesso tempo, però, non veniamo meno ai nostri principi, per cui non voteremo persone condannate o sotto processo. Gli italiani hanno bisogno di risposte ai loro problemi, concentriamoci su quello“.

Romani, comunque, nei giorni scorsi ha fatto sapere che la “Cassazione ha chiesto alla Corte d’Appello di riconsiderare la sentenza“.

Intanto, manca un solo giorno alla nomina dei presidenti di Senato e Camera.

SONDAGGIO: