Professoressa muore durante la lezione a distanza, aveva i sintomi del Covid-19

È successo in Argentina, a Buenos Aires. I dettagli

Una professoressa universitaria in Argentina, che soffriva da una settimana dei sintomi del coronavirus, è collassata ed è morta a casa sua durante una lezione a distanza.

Paola De Simone, 46 anni, che insegnava Storia mondiale del XX secolo all’Universidad Argentina de la Empresa a Buenos Aires, si è lamentata di avere problemi a respirare durante una sessione di Zoom la scorsa settimana, come riportato su NyPost.com.

I suoi studenti allarmati le hanno chiesto di dare loro il suo indirizzo di casa in modo che potessero chiamare aiuto ma lei ha sussurrato «Non posso» prima di collassare.

Il marito di De Simone, un medico, ha scoperto il corpo senza vita della donna quando è tornato a casa.

La professoressa, che è sopravvissuta anche a una figlia, aveva parlato del suo stato di salute e del lavoro del marito negli ospedali su Twitter: «È molto complicato. Sono qui con il virus da più di quattro settimane e i sintomi non scompaiono. Mio marito è esausto perché lavora così tanto in questo momento».

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Putin ha inviato una dose del vaccino a Berlusconi?

Una delle sue studentesse, Ana Breccia, 23 anni, ha descritto gli ultimi momenti della professoressa: «Ha iniziato dicendo che aveva la polmonite, abbiamo visto che era peggiorata rispetto alle lezioni precedenti. A un certo punto non riusciva a far scorrere le diapositive, né a parlare».

Un altro studente ha definito De Simone una «professoressa indimenticabile, una di quelle che ti danno una mano in tutto, che ti fanno amare quello che studi, che si danno da fare per i loro studenti. Ci mancherà molto».

LEGGI ANCHE: Come il coronavirus conquista una cellula umana