Programmazione in PHP: cos’è e come muovere i primi passi

Cos’è il linguaggio PHP

“PHP” era in origine l’acronimo di “Personal Home Page”; col tempo è passato ad indicare ogni “Hypertext Preprocessor”, ossia un preprocessore per ipertesti. In gergo tecnico, il PHP si definisce come linguaggio di scripting “server-side” (o “lato server”) e funziona secondo un principio tutto sommato semplice: un’azione implementata sul web per mezzo di una pagina dinamica coinvolge due soggetti, un client e un server.

Il primo è costituito da un dispositivo, come ad esempio un browser, in grado di inviare una richiesta – di qualsiasi tipo – al server. Quest’ultimo è in grado di elaborare la richiesta ricevuta e di “tradurla” grazie al linguaggio PHP; fatto ciò, è in grado di inviarla al client in risposta alla richiesta effettuata. Uno degli esempi più semplici di questo tipo di meccanismo è costituito dalla richiesta di accesso ad un portale: l’utente inserisce username e password e cliccando sul tasto “accedi” (o “log in”), invia una richiesta che viene fatta pervenire dal browser utilizzato al server; quest’ultimo, tramite il linguaggio PHP interpreta la richiesta e invia una risposta: se i dati inseriti sono corretti, la risposta sarà positiva e l’utente potrà effettuare l’accesso.

Le caratteristiche del linguaggio PHP

Dal punto di vista strettamente tecnico, il linguaggio di script PHP utilizza una sintassi non molto diversa da quella del C o del Pear; è sostanzialmente un linguaggio di alto livello, nel senso che implica una elevata astrazione di tutti gli elementi costituenti (e non a caso presenta circa 3.000 API). Si caratterizza, inoltre, per la tipizzazione debole e per la capacità di interagire con una vasta gamma di sistemi di gestione dei database. Il linguaggio dispone anche di un archivio, chiamato PEAR, che mette a disposizione dei programmatori una serie di librerie utilizzabili per creare applicazioni con il PHP.

Come imparare il linguaggio PHP

In base a quanto sottolineato fin qui, è facile intuire quanto possa essere importante, nel settore della programmazione informatica, una buona conoscenza del linguaggio PHP e del suo utilizzo. Non a caso, la maggior parte delle criticità (per lo più legate ad un basso livello di sicurezza) delle applicazioni scritte in pHP nasce dal mancato rispetto delle procedure di scrittura raccomandate.

In aggiunta, considerando quanto sia ormai diffuso l’utilizzo di risorse informatiche e digitali, la conoscenza del linguaggio PHP rappresenta una competenza preziosa per chi intende intraprendere una carriera da programmatore del settore informatico.

Il linguaggio PHP può essere oggetto di studio nell’ambito di un percorso universitario; per chi invece, intenda acquisire questo tipo di conoscenze in maniera più autonoma e diretta esistono altre soluzioni. Chiunque fosse interessato può iscriversi ad un corso di programmazione in PHP organizzato da portali specializzati, come ad esempio Puntonetformazione, al fine di ottenere un attestato di certificazione da programmatore informatico, da aggiungere alle proprie referenze per aumentare le possibilità di inserimento in un settore in espansione ma già molto competitivo.

I portali sopra citati consentono agli interessati di informarsi preventivamente e di accedere a tutte le informazioni relative all’organizzazione dei corsi; questi, sia in modalità frontale che online, prevedono una parte teorica ed una pratica; i moduli di esercitazione rappresentano – in genere – i due terzi dell’intero percorso formativo.