Fa prostituire la madre e la picchia per andare a giocare alle slot

Imponeva alla madre di prostituirsi e la picchiava se non lo faceva. Il motivo? Avere i soldi per andare a giocare alle slot.

È accaduto in Sicilia e protagonista negativo di questa vicenda è un 15enne, fermato nella mattinata di ieri – giovedì 9 novembre – dai Carabinieri di Siracusa su ordine della Procura dei Minori di Catania.

Il ragazzo ora è accusato di maltrattamenti in famiglia e tentativo di estorsione nei confronti della madre.

Il Tribunale ha firmato un provvedimento di collocamento del 15enne in comunità, eseguito dai Carabinieri.

Stando a quanto si è appreso dagli inquirenti, il ragazzo avrebbe picchiato la madre più volte, usando anche oggetti come pietre e ombrelli, impedendole anche di uscire da casa.

Il 15enne avrebbe picchiato anche il fratello più piccolo, di appena 10 anni, quando si frapponeva tra lui e la madre per difendere la donna.

Un orrore che sarebbe durato per più tempo.

La madre, poco prima della denuncia dai Carabineri, avrebbe tentato di sfuggire alle violenze del figlio ma quest’ultimo l’ha rintracciata e continuata a picchiare.