Prostituta a 9 anni per 5 euro, arrestati i genitori

Orrore a Trappeto, in provincia di Palermo.

I genitori facevano prostituire la figlia di soli 9 anni e sono stati arrestati dai Carabinieri.

In manette anche due uomini – ‘amici di famiglia’, un bracciante agricolo di 61 anni e un pensionato 78enne residente a Balestrate – con cui la bambina veniva fatta prostituire per 25 euro.

L’inchiesta è partita nell’estate 2017 dopo la denuncia di un testimone che aveva visto, in aperta campagna, la piccola appartarsi con uno dei due indagati, mentre era presente anche il padre, 58 anni.

I Carabinieri, dal canto loro, notarono un’auto appartata su una strada sterrata, adiacente un terreno agricolo, con a bordo un anziano in compagnia di una bambina, come si apprende da Palermo Today.

Dalle indagini è emerso che era la madre, 43 anni, ad organizzare gli incontri a pagamento, alcuni dei quali avvenivano nell’abitazione di famiglia.

La donna incassava modeste somme di denaro – hanno spiegato i Carabinieri – tra i 5 e i 25 euro“.

I genitori ora dovranno rispondere di violenza sessuale e sfruttamento della prostituzione minorile.

I nomi degli arrestati non sono stati resi noti per tutelare l’identità della vittima.