Puigdemont: “Assumo il mandato per l’indipendenza della Catalogna”

Nonostante gli sforzi per far saltare il referendum, “voglio ringraziare tutti coloro che hanno permesso si realizzasse. Chi ha votato sì, chi ha votato no, chi ha votato scheda bianca. Tutti hanno reso possibile” la consultazione.

Così il presidente Carles Puigdemont al Parlamento catalano.

Con il referendum la Catalogna ha guadagnato il diritto a essere uno Stato indipendente – ha aggiunto – la Catalogna deve essere ascoltata“.

Come presidente della Generalitat – ha concluso Puigdemont – assumo il mandato perché la Catalogna si converta a Repubblica indipendente“.

In sintesi, Puigdemont ha sì dichiarato l’indipendenza ma l’ha sospesa, aggiornando la proclamazione alla settimana successiva.

Lo scopo, insomma, è cercare ancora un dialogo con Madrid.

Puigdemont, comunque, ha parlato non solo al popolo catalano ma all’intero mondo per spiegare le ragioni dell’indipendenza catalana, ricordando le violenze della giornata del referendum “senza precedenti in Europa“, che “non hanno impedito il voto. E le immagini dei feriti rimarranno per sempre. Ci sono persone preoccupate, colte dallo sgomento di ciò che è accaduto e che potrebbe accadere“.

E ora la parola passa al premier spagnolo Mariano Rajoy.

Intanto, la polizia spagnola presidia Barcellona: