Pull a pig, il gioco che umilia le ragazze. Ecco cos’è

C’è un nuovo terribile e crudele gioco tra i giovani.

Si chiama ‘pull a pig‘ e ha lo scopo di bullizzare le ragazze ritenute brutte e grasse.

In pratica, un ragazzo le seduce e, poi, con un messaggio su WhatsApp o su Facebook le scrive: “You were pigged“.

Una delle vittime di questo brutale scherzo si chiama Sophie, 24enne ingleseche ha conosciuto un ragazzo che le piaceva tanto a Barcellona.

Lui l’aveva avvicinata, conquistata e invitata a bere qualcosa. Hanno anche trascorso una notte insieme.

Sophie, convinta di avere trovato l’amore, ha scelto di andare a trovare quel ragazzo ad Amsterdam. Ed è lì che ha ricevuto l’umiliazione.

Quando è arrivata in albergo e l’ha chiamata, lui le ha chiuso il telefono in faccia, le ha inviato su WhatsApp il messaggio “You were pigged” e l’ha poi bloccata.

Il ‘gioco’ (chiamarlo così è davvero dura) consiste nell’uscire e cercare di conquistare, portandola a letto, la donna più brutta.

Insomma, una nuova ‘moda’ che umilia le vittime.