Quando sua moglie morì, piantò 6.000 querce. 20 anni dopo la scoperta del perché

Winston e Janet House.

Winston House e sua moglie, Janet, si sposarono nel lontano 1962.

Il matrimonio è stato forte e felice: l’uno era il migliore amico dell’altro e la loro relazione si è basata sul rispetto, la dedizione e l’affetto.

Anche le storie più belle, però, hanno una fine e, un giorno, all’improvviso, Janet morì.

Winston fu devastato dalla scomparsa dell’amata moglie e decise di fare qualcosa di eccezionale per rendere la sua memoria immortale.

L’uomo, infatti, fece piantare 6000 querce sulle terre circostanti la sua casa.

All’inizio, naturalmente, gli alberi erano deboli e piccoli ma, con il passare del tempo, si sono rafforzati e hanno dato vita a uno splendido bosco di querce.

Tante persone, nel corso degli anni, hanno ammirato il bosco di Winston ma nessuno ha mai saputo il motivo per cui è nato.

Il segreto è stato rivelato di recente da un uomo che ha avuto la fortuna di guardare il bosco dall’alto, a bordo di un pallone aerostatico.

Ha notato, infatti, che le querce formano un enorme cuore, simbolo dell’amore immortale.

E, al vertice di questo cuore, si trova la casa in cui Janet trascorse la sua infanzia, mentre, nel mezzo del bosco, c’è un prato con bellissimi narcisi.

Sì, uno splendido gesto di un uomo che, in questo modo, ha deciso di conservare nella memoria della natura l’amore sterminato per la sua donna.