Quanta acqua devo bere per stare in forma? Ecco alcuni consigli

Bere acqua fa bene e attiva il metabolismo. Ma quanta berne?

Acqua da bere

L’acqua è uno dei doni più preziosi che la natura ci offre; in filosofia e non solo, è la fonte della vita, rappresenta uno dei 4 elementi da cui tutto si genera, la “radice”, secondo la teoria degli elementi di Empedocle (ca. 450 a.C.), assieme al fuoco, all’aria e alla terra. Secondo Ippocrate, un giusto funzionamento del nostro organismo dipenderebbe dall’equilibrio di essa con gli altri 3 elementi. Viceversa uno scompenso tra loro è sintomo di malattia.

Quanta acqua bisogna assumere?

La maggior parte dei nutrizionisti consiglia di berne almeno 2 litri al giorno. La regola degli 8 bicchieri al giorno rappresenterebbe già la giusta idratazione quotidiana necessaria di cui corpo e mente avrebbero bisogno per un più corretto apporto di energie durante il corso della giornata. Questo, però, potrebbe variare, secondo gli urologi, a seconda del colore delle urine, se risultano più o meno scure. In tal caso, dunque, bisognerebbe incrementare l’apporto idrico quotidiano.

bicchiere d'acqua

Più o meno andrebbero distribuiti in questo senso:

  • 1 bicchiere appena svegli (magari con qualche goccia di limone, utile per la depurazione del nostro organismo ma sconsigliata per chi soffre di gastrite);
  • 1 bicchiere a metà mattinata;
  • 2 prima di pranzo;
  • 1 a metà pomeriggio;
  • 2 bicchieri prima di cena;
  • 1 prima di andare a letto (favorisce la digestione e migliora la qualità del sonno).

Quale tipologia assumere?

E’ preferibile scegliere un tipo di acqua a basso residuo fisso, sinonimo di leggerezza, che aiuta nel contrastare l’insorgenza dei calcoli ai reni e stimola maggiormente la diuresi.

Come l’acqua aiuterebbe a mantenerci in forma?

Secondo il processo della termogenesi, l’acqua che noi assumiamo aumenta il volume del sangue favorendo l’ossigenazione delle cellule e il loro nutrimento, fino all’eliminazione di più tossine possibili. Questo procedimento porta ad un aumento di calore e ad un conseguente dispendio di energie che favorisce l’attivarsi del metabolismo. Negli uomini questo procedimento favorisce a bruciare i grassi, nelle donne mira a combattere i carboidrati.

Acqua e forma fisica

L’acqua è priva di calorie e, se assunta poco prima dei pasti, almeno due bicchieri, aiuta a favorire il senso di sazietà, quindi a mangiar meno e a non cadere in tentazione. L’Academy of Nutrition and Dietetics ce ne dà conferma.

Da non sottovalutare il giovamento che la nostra pelle trae da questa sostanza; mentre, nelle donne in maternità l’acqua migliora la placenta che dà nutrimento al feto.

Quindi via libera all’idratazione per stare bene e vivere meglio.

LEGGI ANCHE: Mal di denti: rimedi naturali per alleviare il dolore