Quanto costa mangiare al ristorante di Massimo Bottura?

È considerato il migliore degli chef italici ma non si fa vedere tanto in televisione.

È considerato il migliore degli chef italici. E forse anche per questo non va tantissimo in televisione e, quando si fa vedere, non vuole fare la parte del simpaticone.

Massimo Bottura è chef e proprietario dell’Osteria Francescana a Modena, ristorante premiato con tre stelle Michelin e classificatosi primo ristorante al mondo nella lista dei The World’s 50 Best Restaurants negli anni 2016 e 2018.

Nessuno può sapere se è più sicuro o arrogante del suo essere. Si sa che è un grande lavoratore di cucina. Un buon ritratto televisivo ne ha fatto tanti anni fa Pif in una puntata di Il testimone, dedicata proprio al mondo dei cuochi. E lì il signor Bottura – come lo chiamano i testimoni – ha fatto conoscere in pochi minuti di immagini tutta la sua professionalità e la umana magia delle sue capacità.

Leggi anche: Quanto costa mangiare al ristorante di Antonino Cannavacciuolo?

Una dimostrazione di queste ore? La Ferrari, che per i prossimi anni ha deciso di diversificare il brand, il prossimo anno ha deciso di affidare a Bottura un ristorante a Maranello con il brand del cavallino.

Ma quanto costa mangiare nel ristorante del migliore degli chef? Anzitutto bisogna prenotare in tempo. Qualche giorno? Qualche settimana? Qualche mese. Tre mesi per l’esattezza. Da prenotare con una apposita segretaria. Perché con Bottura non è una semplice cena, ma un percorso tra i sensi.

Piatti e presentazioni ricercati, realizzati con i migliori prodotti che offre il territorio, nomi originali che rispecchiano l’estro di Massimo Bottura.

Mangiare da Bottura non è per tutti i palati, non lo è neppure per tutte le tasche.

Da Vocecontrocorrente: No al velo islamico nelle gite scolastiche, Turchia contro Francia.

Di seguito il menù.

Antipasti

Astratto di dentice grigliato… con mozzarella
€ 80
Un’anguilla risale il fiume Po
€ 80
Cinque stagionature del Parmigiano Reggiano in diverse consistenze e temperature
€ 80
Croccantino di foie gras in crosta di mandorle di Noto e nocciole del Piemonte con Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Villa Manodori
€ 90
Culatello di Zibello Antiche Razze 42 mesi di stagionatura accompagnato da mostarda di mele Campanine
€ 80

Primi Piatti

Spaghetti alla chitarra, pomodoro verde e ricciola bruciata
€ 80
Riso come una Bouillabaisse
€ 80
Ravioli di porri, foie gras e tartufi
€ 90
Tortellini del dito mignolo in brodo di cappone
€ 80
Tagliatelle al ragù
€ 80

Secondi Piatti

Astice in doppia salsa spumosa, acida e dolce
€ 110
Stiamo ancora decidendo che pesce servire!
€ 110
This little piggy went to the market
€ 110
Un’interpretazione del filetto alla Rossini con foie gras e caviale
€ 150
Bue servito con misticanza di erbe aromatiche e verdure in aceto, crema di patate e salsa al vino rosso
€ 110

Da SaluteLab: Salute degli occhi: anche l’inquinamento indoor gioca la sua parte.