Ragazzina operata per frattura al femore, muore dopo l’operazione

Una dodicenne è morta a Bari dopo un intervento per una frattura al femore, causata da una caduta.

La ragazzina, dopo l’operazione che è stata eseguita all’ospedale pediatrico Giovanni XXIII, non si è svegliata più.

ospedale pediatrico giovanni XXIII bariCausa del decesso una ipertermia maligna, ovvero una febbre molto alta, che ha raggiunto i 44 gradi.

La Procura di Bari ha avviato le indagini sulla morte della ragazzina, di origini colombiane, adottata da una coppia italiana quando aveva sei anni.

Il PM Bruno Manganelli, come si apprende da Ansa.it, ha delegato i Carabinieri per l’acquisizione delle cartelle cliniche e sta valutando la posizione dei medici che hanno avuto in cura la 12enne.

È probabile che, nei prossimi giorni, il magistrato possa iscrivere i sanitari coinvolti nel registro degli indagati e chiedere l’autopsia.

Scopo delle indagini, quindi, è capire cosa abbia causato l’ipertermia maligna.

LEGGI ANCHE: COS’È L’IPERTEMIA MALIGNA E COME SI PREVIENE